Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 508
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0534
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
sé», .'ti CB R O D E CIMO

. ii Ma vi sono alcune regole che. si, confanno con quella mante-
rà:di livellàre, come, dipoi diremo , e delle quali ci.servirsmo-
molto bene per-avere le diritture , sé per: avventura, .si dovrà con-
-' durre un'acqua traforando un monte. In quello caso adunque, lì
tav. opererà in quello modo:,. Nella:sommità di un monte, donde tu
XXXV. p0ss; vedereida un Iató l'incile,.è dall'altro li emissario , dise-
mSSfSS gnera; nel tèireno (pianato uiiijCèrchio largo dieci piedi , elio
chiamerai orizzonte, nel'cehtro del quale siccherai diritta un' asta,
che stia.ii piombo:. Fatte querce cosei il maestro che vorrà piglia-
re le suddette diritture, ilando.suori del. cerchio andrà consideran-
do.intorno, e: cercando in che luogo la linea della veduta, diretta.?
ad.un capò dell'acqua da xondursi, vegga elso capo ; e-'dove da
basso quelF astarsitta nel centro , batta nella circonferenza del cer-
chio . Avendo trovato, il maestro quello luogo certo in quell'oriz-
zonte del .cerchio,; ed avendolo -legnato ,. tlrerà.una linea éhej
palli per il idescritto, punto e per iteèntrolà la quale legherà di
quà e: di là la ^circonferenza del cerchio. Sarà certamente quella
linea■ un ^diametro, di elso.cerchio;, quando,pàssàndo per il.centro
segherà a dirittura la circonferenza del cerchio da ambedue.;lej
bande . Ora sé quella medesima linea prolungata da un lato- o
dall'altro, guarderà egualmente da una parte l'incile e dall'altra
l'emissario,. essa. ne. prederà per condurr l'acqua il corso diritto,;
ma sé quelle vedute ndnl-.s'incontreranno in quello modo ,..-e .al->
trove batta il diametró-iche;guarda L'incile, ed altrove quello.che
guarda, 1'emissario , allora dall'intersecazione che essi diametri
fanno ali! asta che:.è nel centro, si vedrà la differenza che.è.fra
esse diritture iti Io mi servo dell'ajuto di. siffatto cerchio per leva-
re legante, delle città e delle provincie,,e .per disegnarle. e dh
pignerle, e con molta facilità ancora per fare le mine e trincee
sotto-terra., Ma. di. quelle-tratteremo; altrove .

.Da .qualsivoglia rivo 1! acqua si.conduca, o poca per bere, o
molta perchè serva a navigarvi, ci serviremo di quelle direzioni
; • che
loading ...