Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 525
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0551
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE'R'-IM'EDJ DEGLI EDIFICI yij

■Y ^™^**— SSSSS—^^"—gggg^•*>

I rimed; dei loro difetti son quelli , il rifirignerli , il net-
tarli ed il chiuderli. I siumi si Aririgonò cogli argini. Fa che la li-
nea degl'argini non Aringa e serri repentinamente, ma apocoapoco.
ìe ripe . Dove da un luogo tiretto tu avrai a lasciar 'uscire un siu-
me in un luogo più largo e più aperto, non ve lo lasciar cadero.
ad un tratto, ma allungato il canale , fa che il fiume a poco a_>'
poco torni alla sua primièra larghezza, acciocché esso non offen-
da e non faccia danno co'suoi importuni vortici e avvolgimenti,
che nascerehbero dalla subita sua libertà . Metteva il siume Mela
nell'Eufrate, ed il Re Artanatrice, indotto forsè da desiderio di
acquistarsi fama , gli turò 1' esito , e inondò tutto il paese . Non
molto dopo la gran macchina dell'impedita acqua ruppe coil,
tanta furia e con tant'impeto, che ne portò seco molte possTelTio-
ni, e devastò gran parte della Galazia e della Frigia ; il senato'!
condannò l'insolenza di quell'uomo ad una multa di trenta ta-:
lenti. Faccia al proposito ciò che noi abbiara letto ancora , cioè
che asiediando Isicrate Stimfale , si sforzò di serrare con un' insi-
nità di tpugne I'acqua del fiume Erasio, il quale passa solto il'
monte nel paese degli Argivi, ma abbandonò poi l'impresa per
avvertimento datogli da Giove .

Eisendo dunque così, sarà bene di avvertire di fare il lavo-
ro degli argini gagliardissimo , e la gagliardezza te la darà la sal-
dezza del legname , e il modo e la grandezza di tal lavoro .
Da quella parte che s onda passando sopra avrà a cadere , fa che
essa non cada a piombo di fuori, ma che vada con dolce pen-
dìo , di modo che l'acqua vi corra adagio, e senza vortici o rav-
volgimenti . Che sé nel cadere comincerà a scavarvi sotto , riem-
pivi subito non con legname minuto, ma con sallì grandi, inte-
ri, (labili ed angolari . Gioverà ancora il mettervi fasei di sar-
menti, asfinchè 1' acqua non arrivi sui fondo sé non rotta e sian-
ca . in Roma'veggiamo il Tevere essere slato n'Areno da muraglie
in molti luoghi. Semiramide non contenta di fare gli argini di

mat-
loading ...