Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 534
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0560
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
534 LIBRO DECIMO

,->l '" ....."......... " -■*'

ronchiosa dentrovi un sacco , perchè strascinandola sé'n'empirà.
Lo caverai ancora dore il mare non sarà molto fondo con un in-
flruinento di pala . Fa di avere due barcone, in una delle quali
dirizza un alse solla poppa , nel quale giuocoli uri' antenna lunga,
non altrimenti che si faccia un par di bilance nel soo folb. Nell'una
delle teste di quell'antenna, che pende dalla nave, sia congegna-
ta una pala larga tre piedi e lunga sei . I manifattori affondando
quetta , caveranno il fango, e lo guseranno nell' altra barca qui-
via-tal fine condotta. Con quelli princip; si potranno fare molte
cose limili e più utili, che per brevità tralasciamo . Batti il tiro
qui detto di quelle cose .

Rettaci il chiuder le acque . Serrerai!! il corfo delle acque
con cateratte ; serrerai!! ancora con steccati . L'uno e l'altro mo-
do ha bisogno di canali di pietra saidissima , come ti dicemmo
che si faceva nelle pile . Alzeremo il peso delle cateratte senza
. pericolo degli uomini , aggiugnendo al suso che lo tira' alcune
ruote con denti, le quali noi muoveremo come quelle degli oriuo-
li, adattati'i denti di un altro suso a tale lavoro e a tal moto .
Ma comodissima sopra tutte le altre sarà quella cateratta, che so-
pra il mezzo di sé fletta avrà collocato un fuso a piombo , il qua-
le si volti . Appiccherai!! al suso la cateratta quadrata, che stia
tesacome una vela quadra stà distesa in una nave da carico, che
da un lato e dall' altro possa essere girata e da poppa e da prua.
Ma i Iati di questa cateratta o porta non deggiono essere eguali,
perchè da piede sarà essa alquanto più\ stretta quali tre dita che
da capo; e quindi avverrà che si aprirà da un fàricìuljettòì solo,
e per lo contrario ancora si serrerà da sé stessa, vincendola il pe-
so del lato più lungo di sopra . Farai due cateratte , rinchiuden-
do il fiume in due lati , e lasciandovi uno spazio per quanto è
lunga una nave, acciocché sé vi avrà a salire una nave , poiché
vi sarà arrivata chiudali la cateratta di sotto, ed aprati quella di
sopra, e sé avrà a scendere per lo contrario serriti quella diso-
pra
loading ...