Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 544
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0570
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
J44

LIBRO DECIMO

alcuna, salvo che di tavole. La copertura poi di detta sala da_>
mangiare sopra il capo falla in volta , e ti maraviglierai quanto
la (tate essa sia fresca e l'inverno tiepida . E sé per avventura ac-
cadere quello di che si duole il satirico, che il passar delle car-
rette per luogo stretto nelle vie, ne tolgano il sonno', e rintuo-
nino le villanìe dell' importuna canaglia, donde 1' infermo mole-
flato dallo strepito patisca, a quest' incomodo impariamo dall'epi-
flola di Plinio il giovane, in che modo abbiamo a rimediare. A
quelle stanze, die' egli, è congiunta la camera della notte e del
sonno ; né si sentono in quella le voci de' servi , né il mormorio
del mare, né il fragore de' temporali, né il lume de' baleni, né
esso giorno ancora , sé non apri le fìnestre ; tanto è riposta e
segreta ; e la ragione n' è che un andito posto fra il muro della
camera e quello dell'orto, li separa l'uno dall'altro, e in questo
modo svanisee mediante questo ìpazio vuoto ogni suono ed ogni
rumore .

Vegniamo ora alle mura. I difetti delle mura son quelli ; o
esse si pelano, o esse si aprono, o gli ossami si rompono , o esse
il piegano da loro diritti. Varie sono le cause di quelli difetti, e
»ar; ancora i rimed; loro : alcune ne sono manifeste ed alcune più
occulte , e non è così manifesto qual cosa giovi sé non dopo il
ricevuto danno . Alcune oltre quelle non sono molto oseure, ma
forsè non vagliono tanto a danno degli edificj quanto si sono per-
dali gli uomini per la loro negligenza. Le cause manifeste nelle
mura saranno per es. sé il muro fosse più sonile del dovere, sej
non fosse ben collegato insieme, sé fosse pieno di vani nocivi, o
sinalmente sé non avelse ossami badanti e gagliardi contro le in-
giurie de' tempi. Le cause che di naseoso e fuor di sperariza ca-
dono, sono il movimento della terra, le saette , l'incostanza del
terreno e di tutta :la natura &c. Ma innanzi a tutte quelle cose j
nuoce principalmente a tutte le parti dell'edisicio, la negligenza
e la traseuraggine degli uomini. Disse colui che il sico salvatico è

un
loading ...