Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 550
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0576
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO DECIMO

fossa in questo modo. Comincerai dal mezzo del lato sotto allo
radici del fondamento, e quivi a fondo caverai un vano non mol-
to largo, ma alto tanto che tu possi mettervi sotto a tua volontà
pietre.ordinarie saldiilìme . Nel riempire questo vano , non lo
riempire sin da capo , ma lasciane alcuni palmi vuoti, i quali tu
riempirai di cunei di rovere non molto rari . Con Affatto lavoro
fortificherai tutto il Iato del tuo tempietto , che tu vuoi che vada
più basso. Poiché il peso sarà tutto su quelle cose, smuoverai ac-
curatamente essi cunei o biette , e ridurrai il tuo muro, che pen-
deva, a' Cuoi piombi giusti. Quei vani che restano fra i cunei li
riempirai di cunei o biette di pietra durissima .

A Roma alla chiefa maggiore di San Pietro, perchè le alo
delle mura, che son sopra le colonne, pendendo da' loro dirit-
ti minacciavano rovina al tetto , io avea pensato di rimediarvi ta-
gliando e levando via ciascuna di quelle parti che pendeva , da_,
qualsivoglia colonna, da cui èra sostenuta , rifacendo quel muro
che io avelli levato di lavoro ordinario a piombo, e lasciando nel
murare di qua e! .di là morse di pietra , e spranghe gagliardissìme.
alle .quali si applicante il restante del nuovo muro . Ultimamente
al tetto io avrei accomodata la trave, sotto la quale si avea a le-
vare quella parte del muro, che pendeva, a certe macchine in-
nalzate sopra il tetto , e che si chiamano capre , fermando i piedi
di dette capre di qua e di là nelle parti delle mura e del tetto
pili stabili ; e questo avrei fatto di mano, in mano sopra ciascunaj
colonna, secondo che fosie flato il bisogno . La capra è un ih-
flrumento navale di tre legni, le teste da capo de' quali congiun-
te insieme si sprangano e si annodano , e i piedi si collocano in_>
triangolo. Di questo instrumento aggiuntevi taglie e carrucole ci
serviamo noi comodissimamente ad alzare i peli, aggiuntevi le ta*
glie e i verricelli. '

Se tu avrai a rimettere una cortéccia di nuòvo a un muro

vecchio, o a riammattonare un piano, la prima cosa lo bagnerai

: -.:';'■ bene
loading ...