Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: XVI
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0058
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0058
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
XVI

pîuta tutta l’Europa de’ suoi libri, e della sua
iùma . II Voltaire uomo maturo su sorpreso di ve~
dere un giovine di 22. anni, clie alle grazie del-
la conversazione gioviale , e alla vivezza del poe-
tico ingegno aggiungeva il pregio delle profonde
dottrine , ed era autore d’ un libro scientiflco
nell’ età , in cui gli uomini cominciano ad impa-
rare . Più volte su letta, ed applaudita quell’ope-
ra da M. de Voltaire, e dalla marchesa de Cha-
stellet, che nella comunione degli studj del ri-
nomato solitario di Cirey , sra pensieri hlosofici
e contemplativi aspirava alla lusinghiera gloria di
letterata . Tra le tante lettere scritte da quella
Signora al conte Algarotti , belle tutte e giocon-
de , e sparse della imitazione del brio del suo
sempre lepido e scherzevole maestro , una ve ne
ha , da cui appare quanto le stava a cuore , che
Ie fosse dedicato quel libro, e che il mondo let-
terario sapesse, lei essere in que’dialoghi la bel-
la , e lôdata favellatrice . Ci avete promesso ( gli
scrisse aParigi) i vostri dialoghi manuscritti so~
jjra la luce : rioi gli aspettiamo con impazien-
za, ma non ci avete mantenuta la parola: dun-
tjus recateli . Voi avste portato via quello schiz-
zo della mia figura ; duncjue io avrb V onore
di essere in fronte di cjuelV opera piena di spi~
rito , di grazia , d’ immaginazione , e di scien-
za . Spero , che mettendo il mio ritratto alla
testa darete a capire , ch' io sono la vostra
Marchesa . Voi sapate , che V ambizione è una

passione
loading ...