Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: XVII
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0059
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0059
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
XVII

pussione insaziabile . Io dovrei ben contentar«
mi d' essere nell’ opera vostra , e che cjuesta
yni fosse indirizzata ; ma no?i crediate , ch’ io
pretenda cjuest' onore senza meritarlo . Imparo
l'italiano , non solo per intenderla , ma forse
per tradurla itn giorno . Ma l’opera usc'x aüa
luce dedicata aM.de Fontenelle ; e la risposta,
che la Marclxesa ebbe dal conte Algarotti , su 9
cli’ egli s’ era legato con lui per anticipata pro-
xnessa : al clxe ella col solito suo faceto stile re-
plicô : Vi dimando mille percloni della mia in-
discrezione circa i vostri dialoghi : ma come vo-
lete , ch'io indovinassi , clte Fo?itenelle sareb-
be stabo la vostra Marcliesa ? Foi non le pren-
dete giovani . Fuor di burla , io credo , cite
Fontenelle ne sarà ben superbo . lo vi diman-
do la sopravvive?iza , in caso cit egli ??iorisse
pri?na della stampa , il che potrebbe facihnen-
te accaclere ; e sopra tutto non mi antepo?iete
altra Maixhesa . E il Voltaire sollecito della glo-
ria della sua Emilia scrisse pure al conte Algarot-
ti : Voi s?ippo?iete indarno u?ia Marchesa ita-
liana : la fra?icese forse vi avrebbe ??iteso ?ne-
glio del Cartesia?io , a cui voi declicate Newto?i.
Io Ìlo seco lui un buo?i dibattimento per avere
i?ico?ninciato il mio picciolo saggio del Catechis-
?no ?ieuto?iia?io co?i cjuelle parole : Non vi ha qui
una Marchesa, nè una filosofia immaginaria . lo
non la volea seco , perchè io certa??ie?ite ?io?i so
assalire cjuello , che voi i?ice?isate . Mi so?i giu-
To: I. b stificato
loading ...