Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: XVIII
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0060
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0060
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
XVIII

Stìsicato dicendo puhblicamente , che (juel prin~
cipio non è chc un allusione alle conversazio~
ni che facemmo a Cirey , ejuando ebhi V ono~
re di sentire i vostri vezzosi dialoghi. Duncjue
vi prendo per mio scudo . Ora subito , che i ciia-
ioghi furono pubblicati, gìi accolse M. de Voliai-
re con que’ sentimenti d’ ammirazione , che n-e
concepi, quando ì’ autore glieli lesse a Cirey ; in
prova di che gli scrisse una lettera parte in ita-
liano , e parte in francese , che dice così : IIo
letto due volte il vostro Neutonianismo ; V ho
Srovato , come Van.no jjassato , leggiadro , chia~
ro , gentile in tal maniera , che le donne lo
possono leggere con gran piacere , e che pub
ancor servire alV istruzio-ne clegli uomini. Non
temo , che la traduzione francese . Se i vostrì
fiori saranno colti da rozze mani, perderanno
la loro beltà . Io poi j?e?iso di farli tradurre
a Cirey da un giovine , di cui espressamente
sarò rìcerca , e che copierà il vostro bel qua~
d?'0 ?iel gusto s? a?icese . Voi avete bisog?io d'un
abil Jiomo , che sappia dare i?i francese il va-
lor giusto del vostro oro italia?io ; altri??ie?iti nè
i dotti, nè gl' ig?io? anti vi rende?'a?i?io giusti-
zia. lo m ì?iteresserò per tutta la ?niavita alla
■vostra glo?'ia, e voi no?i avete amico migliore ,
che E??iilia??i , et E??iilice se?'vum . E in un’ al-
ti’a lettera in italiano : IIo letto e riletto il Neu-
to?iia?iis?no , e sempre con ?iuovo piacere . Sa
hene , no?i esservi chi abbia maggiore interesse

ds
loading ...