Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: XXI
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0063
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0063
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
XXI

egli si lagna della lentezza del conte Algarotti in
questo proposito ; lentezza nata forse in lui per
quel clie gli scrisse la marchesa di Cliastellet , la
quale non diede nelle sue private lettere più fa-
vorevole giudizio dell’ab. des Fontaines di quel-
lo, che ne aveva dato nelle j)ubbliche stampe
M. deVoltaire, e M. de la Lindelle , che scris-
se , cli ei no?i avcvci 7iè bastevole cog7iizio7ie del-
ïa lingua italiana , ?iè gusto suffîciente perfor-
mare uji giudizio sa?io , ed esente da errore.
Ora, s’ è vero , come crediamo , quel che asseri-
sce 1’ eruditissimo ab. Troublet nelle sue memo-
rie sopra la vita di M. de Fontenelle , che pochi;
srancesi hanno letto il Neutonianismo nella sua
lingua originale , e che solo è noto in Francia per
la traduzione di M. de Castera ; non ci maraviglie-
remo dell’ avversa opinione del cavaliere di SolL-
gnac , s’egli parlando de’Dialoghi di M. de Fon-
tenelle con quelle parole opera si mal imitata
poi da un jiojjio di jjiolto spirito , ha avuto in
rnira, come dice il predetto ab. Troublet, di scre-
ditare il Neutojiia71 isjjio ; ma lo scuseremo , co-
me ingannato dalla infedeltà della traduzione . Si-
milmente scuseremo lo scrittore anonimo d’un li-
bretto intitolato lo spirito di Fonte?iellc, di ave-
re in quella sua magra prefazione , poco men lun-
ga di tutta Topera , biasimato quel libro , ch’ei
fbrse non ha mai letto in italiano : e d’essei’si
adirato co’ ci’itici dello stiìe di M. Fontenelle , e
fra gli altri col dotto Rollin si stranamente , ch’ è

b 3

corso
loading ...