Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: XXII
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0064
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0064
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
XXII

c'ôrso non solo contro il conte Algarotti , ma an«
che contro tutti gl’italiani, chiamandoli egli, ch’è
irancese , spiriti naturalmente leggieri : della qual
proposizione gl’italiani , per l’oscurità di chi la
pronunziô , non si cureranno gran fatto ; siccome
la nazione francese , fiorida di ricchezze e d’inge-
gni, e famosa per operazioni magnanime , e per
maestosa continuazione d’impero , gran fatto non
si cura in tal proposito dell’ opinione , benchè au-
torevole e grave , di Cesare al libro 3. e 7. , di Lbr
vio al iibro 10. 21. e 28., di Floro al cap. 7. dei
libro 2. , e d’altxi scrittori antiçhi e moderni ,
Ma per quello che riguarcla il Neulonianismo * ri-
cordato con invicla detrazione cla qttell’ autore im.
civile dello Spirito diFontenelle , essendo piaciu-
to a colui di assalire con assai villane espressioni
il nostro ingegnoso autore , senza notare fallo al-
cuno nel libro cle’ Dialoghi , non si puô clare niu-
na risposta ad uno , che nulla oppone , e niuna
se ne puô dare agli altri pari suoi, che , senza ad^
durre argomenti nè veri nè verisimili , cambiano
per invida amarezza il mestiere di critico in quel-

10 di maldicente , e sostituiscono alla clotta cen^
sura un importuno gracchiare . Ben qui è da ri-
flettere, che quasi tutti quegli oltramontani, a’qua-

11 non sono stati a grado i Dialoghi sopra V otti-
ca , hanno voluto ingannar se medesimi con pre-
supporre una comparazione fra quel libro , e l’ope-
ra dellapluralita de' jnondi : la quale compara-
«ione , se si eccettua l’uso del dialogo comune ad

<; ambedue
loading ...