Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: LXVII
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0109
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0109
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LXVII

artefìcì, de’ quali si è fatta menzione , e di mol~
ti espose l’idea nelle sue lettere , clie possono
servire di bella ed onorata scorta a’valenti pen-
nelli ; e quando învento la forma del bel tem-
pietto, cbe secondo il suo disegno è stato eretto
în Padova dalle Dimesse, ed è numerato per la
sua eleganza ed armonia fra gli ornamenti di quell’
anticbissima e nobilissima città ; e quando im-
maginô la vaga ed acconcia forma del museo de-
scritto nella Iettera a Prospero Pesci , con pila-
stri colonnati e logge corintie; e quando, ad îstan-
za del conte d’ Estherasi, înventô in Dresda que’
bellissimi soggetti di statue e gruppi per ie por-
cellane dell' Imperatrice Regina, i quali non sap-
piamo se sono stati messi in opera, ma si trova-
no descritti nella prima lettera sopra F arcbitet-
tura , con mottî brevi , ed iscrizîoni onorevoli,
perchè tutto avesse , com’ei dice , anima e vita
dall' iscoria di cjuelia principessa . Sono piene
di dottrina e di sentimento le cose, ch’ ei siegue
a dire sulla necessità, cbe hanno i pittori di con-
sigliarsi con uomini dotti ed eruditi, come face-
va Rafaeile col conte di Castiglione, da cui prende-
va taiora le immagini cheanimava; e sull’impor-
tanza della pubblica approvazione ; e sull’arte cri-
tica tanto necessaria al pittore : della quale arte
mostrasi il conte Àlgarotti maestro însigne , quan-
do pesa con giusta biiancia il merito de’più illustri
pittori, e il valore dell’ opere loro, facendo fra
gîi altri onorata menzione de’divini pregi di quel

rivale

e 2
loading ...