Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: CIV
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0146
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0146
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
GIY

cîii doni gli fece pure il re di Danimarca, e so~
pra tutti il re Augusto III. luminoso specchio di
sovrana muniiicenza , ch’ è il fregio perpetuo deir
inclita casa di Sassonia. Abbiamo detto come quel
re l’onorô della commissione di far ricerca d’in-
signi pitture per la galleria di Dresda, e di pub-
blicare le opere di Benedetto Paliavicini ; e co-
me preso dal suo sapere e dalle sue rare qualità

10 ritenne alla sua corte col titolo di Consiglie-
re intimo di guerra. In Dresda fu anche in par-
ticolar modo distintô dal defunto generoso Elet-
tore Federico Cristiano , allora principe reale , e
dail’Augusta Elettrice Maria Antonietta Principes-
sa di Baviera , maestra eccellente d’ ogni ornato
studio , di musica , di pittura , e di stile italiano
e francese , come appare dalie pùesié , clie ha
pubblicate iil qrteste qualito a lei straniere, al-
trettanto familiarissiniô lingue . Fra le onorificen-
ze di qüesta numeroSa schiera di principi non
tralascieremo di ricordare quelle, che gli furonc
fatte a Londra dalla regina Gùglielmina princi-
pessa erudita, e protettrice cleile scienze e del-
le arti, che spesso si trattenevà seco Iui in sa-
xniliari ragionamenti ; e l’onore distinto, che gi
fece il duca di Yorch , che passando per Pi.a
nel 1764. e intendendo ch’egli era ammalaD,
andô a visitârlo al suo letto ; e la stima, e 3e-
nevolenza del valoroso e cortese principe Fe'di-
nando di Brunswich, che molte lettere amoievo-

11 e cordiali gli scrisse, e gli mândô relazioii di

cam-
loading ...