Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: CXVIII
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0160
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0160
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
* e x v i î i

wsilzio ; cjella qual buona natura fra gli altri pro-
vô con sua consolazione gli efsetti Maupertuis ,
che nelle sue malattie non trovô più hdo nè più
assiduo conforto dell’ amicizia , e dell’ attacca-
mento sincero, del conte Algarotti , che spesso
per visitarlo ed assisterlo correva da Potzdam e
d’ altri luoghi a Berlino . Diversi biglietti abbia-
mo veduti, ne’ qitali il conte Algarotti domanda
al Re la permissione di poter andare ad abbrac-
çiare il suo amico , e fra gli akri uno con que-
ste paroie di altissima stima verso quell’ uomo-
singolare : JMaupertJiis. mi avvisa , ciie norù
ostante la Jyella stagione non vi Jia cambiamen-
to alcurio in bene circa la sua salutc . Deside-
rerebbe , ch’ io facessi una çorsa a Berlino ,
ed io spero , cJie D. M. vçrrà permettermi „
cJi io vada a vedere un uomo , il cui cenere
sarà ojiorato dalls lagriine di D. M. A1 che il
Re sollecito della salute de’ filosofi pari suoi ri-,
spose di sua mano appiè dello stesso biglietto :■
Se pai'late con Maupertuis, pregovi di dirgli,
cJie non beva cassè nè liquori, e cJie si assog-,
getti alle leggi d' Ippocrate . In tal modo fu il
çuore del conte Algarotti sensibile ai doveri del-
la fedele amicizia e della compassione e dell’
umanità ; nè fu men tenero a quelli della pie-
tà naturale , poichè avendo perduto il padre nei-
la sua fanciullezza, Ia riverenza sua verso la ma-,
dre fù segnata d’ appresso e da lontano co’ più
sinceri ed asfettuosi pegni del Eliale amore , e.

fin
loading ...