Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: CXXVIII
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0170
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0170
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
CXXVIII

coir accademia di canti e suoni , che si teneva
nelle sue camere . In questa guisa il conte Fran-
cesco Algarotd fini di vivere in Pisa a’di 3. di
Maggio del 1764- nella fresca età di 62. anni (a),
avendo istituito erede universale deila sua facoltà
il fratello col peso di molti legati, si'a i quali la-
sciô al Plc , in argomento di grata memoria, un
bel quadro di Pesne ; a M. Pitt due quadri, un
cammeo antico , ed una cartella di scelti e pre-
ziosi disegni, che Maurino aveva fatti con inol-
ta diligenza sotto la sua direzione ; al cardinale
Malvezzi un bellissimo servizio di porcellana, e
un altro al general Monti ; e lasciô ad altre per-
sone pitture insigni , bassirilievi libri orologj e
scatole giojellate . Oltre csuesti generosi legati ri-
volto a beneficare gli amici , che lo assistettero
in Pisa, e tutti i suoi domestici, lasciô in dena-
ro la somrna di duemila zecchini a diverse per-
sone, e tremila a Maurino per provvedere Iarga-

mente

(a) Abbiam creduto opportuno di ricopiare dall’edi-
ziou cremonese delle opere del conte Algarotti e di ag-
giungere in sine di queste Memorie una inleressante let-
tera di S. E. la sig. marchesa Teresa Pepoli Spada al
chiariss. ab. Frisi , nella quale al vivo si dipingono gii
ultimi periodi della vita del cel. nostro autore , gik Ie-
gato della più stretta amicizia a questa Dama rispetta-
hile e superiore ad ogni lode . GiovBrà questo pezzo a
mettere sotto un più luminoso prospetto ii virtuoso ca-
rattere del conte Algarotti , e ad ismentire que’ rumo-
ri , che da alcuni spxriti deboli furon mossi sulla tran-
quillità e fortezza d’ animo da lui mostrata negli ultimi
momenti del suo vivere .
loading ...