Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 51
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0237
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0237
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
51

Feli'ce chi la Senna, e quanto intorno
Alle belle acque sue nutre la Senna,

Allato di costei pone in obblio ;

Felice quel... ma oimè ! Lesbia , ben vedi,
Che fra tanta custodia e tante ronde
Vana omai fora ogni pietà di lei ;

Vano il voler, se cogli auspicj tuoi
Già tu non voglia, e con tua scorta üda
A sua pietade agevolar la via .

Cosi, Lesbia, per te nuovo Catullo
Surga, e con esso insieme un passer nuovo ,
Che a te pigoli sol, ( 69 ) da te sol brami
L’usato cibo, a te sol l’ale stenda,

E vispo sempre mai di te, cortese
Lesbia, l’amore e la deiizia ei sia.

A L SIG NO R
TOMMASO VILLIERS

JnviatQ straordinario d' Inghilterra a Reriino,
ora mylord Hyde.

XVI.

'fy Illiers, ben sai che un poderetto, dove
Eosse un orto, unboschetto, e un’acqua viva
Eran di Flacco i voti (70) : e pur poteva
loading ...