Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 110
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0296
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0296
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
co d’ àlte e scientifiche cose rcigionare , ed
egli n avrà sommo diletto, di cui degna mer.
cede vi saranno le dotte risposte, che ne ri~
ceverete; potrete seco parlare de vostri viag».
gi oltre monti, e a lui questo potrà giovare
non poco , da che il restare insormato di cer
te cose , prima che si sperimentino , suol’es-
sere di gran vantaggio , lo poi mi sono av-
visato di pubblicar queste rime pensando con
cià di dimostrare al signor’ Algarotti qual sia
îa estimazione, che ho di lui, e per dare al
cun pubblico segno di gratitudine alC cimore,
ch’ egli a me porta, e a tutti i miei, con cui
sï strettamente è cC amicizia legato , che pa-
re non sappia vivere senza di noi; e perô in
Bologna con niuno ha pià conversato, e se-.
co a Finegia ha voluto talora alcuno demiei
fratelli, ecl ora , che sta in Firenze , tien se-
co Eustachio mio figîiuolo, giovine a lui con-
forme di studj, quantunque molto diseguale
d’ ingegno ; con tutto questo perà non avrei
queste rime pubblicate, se io non le tenessi,
come altri, che Vhan vedute, le tengono, per
loading ...