Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 112
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0298
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0298
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
112

to , dirò cK ella e quale appunto esser dovea
per esser degna di Voi, cosi che come Voi
lei meritavate, ella Voi meritava ; sappiate-
mi perô dire quale giudicio ne dia ; e s' ella
sidegnera dileggerle, o quanta grazia acqui-
steranno dalla sua hocca ? e tanta appunto ,
quanto onore dalla sua approvazione acqui-
sterebbero. Isegni, ch’ ella n' ha dati, d’ab
ta intelligenza circa tali cose non son pochi,
e alcuni suoi leggiadrissimi ed ornatissimi
versi scritti, ed alcuni impressi abbastanza il
fati manifesto. lo viprego quanto so, e pos-
so di raccomandarmi a lei, d' inchinarla, e
baciarîe umilmente per me la mano -, facen-
dole sempre più, noto il rispetto mio versc
lei, e procurando -, che si dimentichi d' ogni
mio disetto. Voi queste rime di buon gi'ado
œccettate, e me conservate nell' amor vostro.
loading ...