Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 120
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0306
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0306
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
120

VIII.

Ahi ! chi mi diede, e ad un tempo mi tols®
Quel mio tesoro, onde superbo gia?

Àhi ! chi distrinse , e ad un tempo disciolse
Quel nodo, onde pendea la vita mia ?

Colui di doppio acciajo io giureria,

Che ’1 duro petto intorno si ravvolse :

Colui, cred’io, d’orsa arrabbiata e ria
Da le ferigne mamme il latte colse.

Meglio era pur per me mai non vedella,
Che veduta, dover lasciarla poi
Si presto , per non più vederla mai,

Che non vomiti, o inferno , i mostri tuoi,
Che non scagliate, o Erinni, una facella
Contro colui cagion di tanti guai?
loading ...