Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 128
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0314
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0314
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
is8

XVI.

Xiidia, poichè mi trassi a la cittatë
II più di me presso di te lasciando >

E sì 1 tuo , non già 1 mio , volere oprando ,
Abbandonai le luci alme e beate ;

Che fan teco le rime auree pregiate
Del mio gran Bembo? o pur l’hai poste in bando’
O se’volta a Virgilio? Or dimmi, tpiando
Di Sorana avran te le piagge amate?

Felici piagge a voi 1 cielo consente
Quel, ch’ora a me contende: voi tra poco
Forse vedrete (ed io quando?) il mio bene »

Ma spero ancora, ed io ’I priego sovente .
Che me pur guidi al desiato loco
Amor, che lunga absenzia non sostiene.
loading ...