Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 161
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0347
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0347
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Risposta del signor
F.ustachio Mansredi.

XLIX.

Francesco, e non vid'io ne la primiera
Età, che i più clal buon camniin distorna,
Te garzonetto, cui borita e adorna
Di pel 1 a molle guancia anco non era,

"Tutte calcar le yie, per cui di yera
Gloria spirto gentil si fregia ed orna ;

Onde tanto a Bologna onor ne torna,

E omai Yinegia tua ne andrà più altera?

Garzon felice ! a te sorge, e s’inchina
L’aonio coro, e te in uclir fra cento
Seguaci suoi, di stupor nuovo è preso »

Con questa scorta, ov’ è il desir tuo inteso
Poggerai franco ; me fan tardo e lento
Mio ingegno, e gli anni, e morte omai yicina
loading ...