Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 163
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0349
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0349
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Bisposta del signor
Francesco - Maria ILanotti.

i63

LI.

La gentil schiera e incontro a morte ardita ,
Ch’or di Bertoldo il nome orna e rischiara,
Opra, credo, farà degna e preclara,

Che il gran soggetto, e il buon voler l’aita.

Quella che al cor ti diè doglia inhnita
Et’è pur, come suol, diletta e cara,

Ora, come costanza al mondo è rara,

Appar di sdegno, or di pietà vestita.

Io poi da lunge i sacri boschi onoro,

E i verdi colli ove Ippocrene inonda,

A1 quale io vorrei pur , nè posso, ir presso ,

Ma tu qnivi che fai? che su la sponda
Starti e non tesser nuovo alto lavoro
So ben, che a te, Signor, non è concesso.
loading ...