Michelessi, Domenico; Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 1) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-1]

Seite: 168
DOI Seite: 10.11588/diglit.28020#0354
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd1/0354
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
i68

Al signor
Alessandro Fabri,

LYL

Fabri, cosi mai sempre amor mi spiri
Tanto del suo favor, che mai non sia
Meco la mia guerrera aspra e restia,

Ma facil sempre a’ miei caldi sospiri ;

Come tu ognora, ovunque poi mi giri
Fortuna, qual più vuol, benigna o ria,

La miglior parte avrai di cpiesta mia
Anima, e tutti i miei miglior desiri :

E non tanto per quel plettro, cui tratta
Tua man maestra, e molce l’aure intorno ,
Onde a’ di nostri vai fra gli altri primo ;

Quanto per quella tua, ch’io assai più estimo
Onestà rara, e rara fede intatta,

Ond’hai l’animo e ’1 cor vestito e adorno .
loading ...