Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 2) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-2]

Seite: 264
DOI Seite: 10.11588/diglit.28021#0272
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd2/0272
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
»-(>■[ D I A L O G O

quelli, che il color violato ne mostrand iî
meno forte di tutti , e che più degli altri
refrangendo, meno anche resiste all’ attra-
zione dei mezzi? Più forti del color violato,
ed anche meno refrangibili si trovano esse-
re di mano in mano V azzurro > il verde , e
il giallo : e perô i loro corpicciuoli saranno
più grandicelli di mano in mano ; sino a
tanto che si arrivi al rosso, il quale essen-
do il colore di tutti gli altri ii più acce-
so , e insieme il meno refrangibile , dovrà
essere ancora di corpicciuoli di tutti gli
aitri più grandicelli formato. Tali cose egii
non ardisce asserire , per verisimili che
pajano ; e proponendole sotto forma di do-
manda , egii ne insegna quello, che è da
pochissimi, a saper dubitare. Raro vera-
mente , qui enti’ô a dir la Marchesa, con-
vien confessare , che fosse un tal uomo 0
Non volle attribuire più che non si con-
venisse a quello, che ha soltanto sembian-
za di vero ; non volle punto abusare dell’
autorità sua ; e quello e non altro afser-
mò , che puô far buono con la diinostra-
zione. Quanto onore non dee egli fare al-
la specie filosohca ! E ben ;pare la natura

il
loading ...