Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 2) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-2]

Seite: 271
DOI Seite: 10.11588/diglit.28021#0279
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd2/0279
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2?1

D I A L O G O

S E S T O,

Nel cjuale si consutano alcune nuove ipo-
tesi intorno alla natura de colori, e si
riconserma il sistema del Neutono .

t^t o n andô molto tempo , da che io fe-

ci con la Marchesa di F.quella

mia villeggiatura filosohca, che io passai
l’Alpi per la seconda volta desideroso di
rivedere que’paesi, dove , per l’ampiezza,
ed unità dello stato, horisce ogni qualità
d’ arti, ogni bel costume e viver gentile .
Di là presi il cammino a più remoti pae-
si per vaghezza di veder cose pellegrine ,
e venni dipoi dove mi fu dato di vedere
la più pellegrina cosa di tutte ; semplicità
di maniere unita a regio stato , instanca-
bilità nelF operare , erudizione nell’ ozio, e
sul medesimo capo gli allori di Marte, e
quelli delle Muse . Finalmente tornatome-
ne in Italia, il mio primo pensiero fu ri-
veder la Marchesa. Un giorno adunque,
senza farlene altro sentire, andai alla sua

villa
loading ...