Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 2) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-2]

Seite: 286
DOI Seite: 10.11588/diglit.28021#0294
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd2/0294
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
û86 D I A L O G o

io risposi, la natura non opera mai per
salti, ma gradatamente ; perchè niun cor-
po ci è al rnondo, che rissetta , o trasmet-
ta nna sola specie di raggi senza una qual-
che mistura de;li altri ; ma i raggi, che
non sono del suo colore, gli rissette o
trasmette più o manco , secondo che sono
a quello più o manco vicini nell’ ordine
della refrangibilità : e ciô lo mostrano all’
occhio le cose c >lorate poste ne’difserenti
raggi della immagine solare separata dal
prisma . Ora che farà egli , Madama, iL
secondo pezzetto di girasole posto nell’om-
bra al ricevere dal primo dei raggi azzur-
ri in grandissima copia, e oltre a questi
degli indachi e dei verdi ? I raggi azzur-
ri , ella rispose , gli rissetterà anch’esso co-
me ha fatto 1’ altro , e similmente gl’ inda-
chi : e i verdi parte ne verranno da esso
rissessi, e parte trasmessi ; come quelli che
si trovano essere giusto di mezzo tra gli
azzurri che il girasole per la natura della
sua con^posizione rissette , e i gialli che e
trasmette . E cosï l'occhio, che traguarda
dopo questo secondo vetro, non potrà ve-
dere altro colore, che il verde . Ed io ri-

presi ;
loading ...