Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 2) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-2]

Seite: 308
DOI Seite: 10.11588/diglit.28021#0316
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd2/0316
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
'3o8 D I A L O G O

iileano? Se persona nel suo filosofare non
si diparti punto dalle vie del Galilei, il
JN eutono è desso : purchè yoi non gli ap-
poniate di averselo lasciato di gran spazio
indietro , e cli aver toccate le più forti ci-
rne clel sapere . La verità è, diss’egli, che
in Francia degli oppositori del Galilei non
se ne trova alcuno ; ina ben nioltissimi,
come io vi cliceva, e voi dovete pur sa-
pere , se ne trovano del Neutono . A1 cpia-
le io risposi : le ultime novelle che per
me posso darvi delia Francia, sono , che
cjnanti con la geomètria, o co’prismi alla
mano aveano attaccato il Neutono, han
clovuto cantar la palinodia. Se non che non
saranno mai per mancare di coloro, che
vanno tuttavia ripetendo le medesime ch~
biezioni , alle quali su già satto diffinitiva
risposta ; e tutto che atterrati dalla forza
dei vero, non si yogliono mai dare per
vinti. In line dopo molta guerra è rima-
sto paclrone del campo il Neutono ; e la
moda si è già dichiarata in Francia a fa-
vore clella filosofia inglese. Le sperienze
dell’ ottica neutoniana si fanno giornalmen-
te in Parigi ; e le donne gentili vanno a
loading ...