Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 2) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-2]

Seite: 332
DOI Seite: 10.11588/diglit.28021#0340
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd2/0340
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D I A L O G d

decision sua : e grandi vi furono i romct-
ri, come ha detto il signor Simplicio . Ma
in ultimo , clopo i più scrupolosi esami ,-
ed anche rifatte di nuovo in Francia le
osservazioni, apertissima si mostrô la veri-
tà ; ed ebbero a ritrattarsi quelli stessi, da’
quali era stato più acremente sostenuto il
contrario . Ghe se pure qualche ombra di
dubbio poteva in alcuni esser rimasa, ven-
«ne a disgombrarla la compagnia del Perù,
che ritornô alcuni anni appresso . Di mo-
do che si sta ora correggendo le carte da
navigare , rettificandole alla norina della
vera hgura della terra : ‘ e il Neutono , e
il Mafipertuis saranno da qui innanzi i clue
astri gemelli , che camperanno la vita a
anolti e moiti naviganti.

I Francesi in ultimo , disse la Marche-
sa , con le ioro osservazioni, e con i loro
viaggi hanno trovato queilo , che il Neu-
tono avea già veduto senza metter piecle
fuori di stanza . Non resta perô , io rispo-
si , che moit’ obbligo non debba avere il
Neutono a’ Fraucesi , che , lasciato il bel
Parigi, si avventurarono per paesi inospi-
ti, afhne di testimoniare della verità ; e

:in-.
loading ...