Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 2) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-2]

Seite: 347
DOI Seite: 10.11588/diglit.28021#0355
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd2/0355
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
347

C A R I T E A

o r V E RO

D I A L O G O

In cui si spiega, come da noi si veggano
diritti gli oggetti , che nell' occhio si
dipingono capovolti; e come solo sivegga
un oggetto, non ostante che negli occhi
se ne dipinga due immagini.

No n è ancora molto tempo passato, che
trovandomi io in Venezia , vi conob-
bi una dama di gran legnaggio per nome
Caritea , che avea quivi fermato sua stan-
za, E certo fu mia ventura . Di molto, e
lioii ordinario ingegno era fornita ; e non

avea
loading ...