Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 19
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0027
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0027
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SoPPlA l Architettura . i §

fabbricare con vera ragione architettonica %
cioè, dall’ essere la materia conformata in.
ogni sna parte secondo la indole e natura
sua , ne risulterà nelle fabbriche legitti-
ma armonia e perfetta solidità. Ed ecco
il forte argomento , Γ ariete del Filosofo ,
con che egli urta impetuosamente, e qua-
si d’ un colpo tutta la moderna intende di
rovesciare e Γ antica architettura. Alle qua-
li sostituirà, quando che sia, una archi-
tettura sua propria , omogenea alla mate-
ria, ingenua sincera , fondata sulla ragion
vera delle cose ; per cui salde si manter-
ranno le sabbriche , intere, e in un fiore
di lunghissima, e quasi che eterna giova-
nezza .

Oh ! qui si convien dire, ch’ egli si di-
parta in tutto dalla dottrina di Yitruvio,
e di quanti architetti fur mai. L’architet-
tura, dicono tutti ad una voce, è, a si-
militudine delle altre arti, imitatrice anch’
essa clella natura . Gli uomini, ofsesi dal-
le pioggie da’ venti dal caldo e dal gelo,
rivolger dovettero per naturale istinto la
mente a cercar come ripararsene ; e in ciè
posero i primi loro pensieri. Incomincia*

B 2

rono'
loading ...