Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 31
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0039
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0039
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Sopra l’ Architettura . 3 I

vi fitte immediatamente in terra , il che
rappresentato ci viene dal dorico antico
senza base . Ma si accorsero ben tosto di
due inconvenienti che ne seguivano ; e del
troppo hccarsi che faceano dentro terra ag-
gravate dal sovrapposto carico, e dell’ ol-
traggio che venivano a ricevere dalla umi-
dità della stessa terra. Per rirnediare adun-
qne cosi alP uno come all’ altro inconve-
niente, vi poser sotto uno o più pezzuoli
di tavola , i quali toglievano alla trave il
profondarsi in terra, e alPumidità l’attac-
carla . E se pur questi coll’ andar del tem-
po venivano clall’ umidor del suolo ad es -
sere ofsesi, e a marcire , con assai minor
opera rimutar si potevano, che non la tra-
ve o il pezzo d’ albero , che sopra vi po-
sava . E cosi le base non rappresentano al-
trimenti anelli di ferro che tengano da pie-
de legata la colonna , o cose molli che sot-
to alla colonna si schizzino, eome asseri-

rono

ple d’Antonin et de Faustine p. 112. chap. 16.
du portique de Septimius Severe p. 164. chap. 17.
de l’arc de Titus p. 177. chap. 53. theatre
de Marcellus p 292. etc.
loading ...