Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 36
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0044
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0044
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
56 Saggio

ca. E s<6 altri supponga, che le teste deî-
le travi, che sormano il sofsitto , intacchi-
no alcun poco Γ architrave , e %rengano ad
incastrarvisi dentro ; si avrà Γ origine del-
le cornici architravate , contro aJle quali ,
con non molta ragione al parer mio , pi-
gliano Ia lancia taluni ,

Ma non si hanno già il torto coloro ,
che la pigliano contro alla repetizione del-
Ia corni(5e negli edifizj composti di due o
più piani. In esfetto la parte principale
della cornice che sporge in fuori, o il
gocciolatojo , mostrando cose che si appar-
tengono solamente al tetto, non ha col
piano di sotto nrdla che fare. Dovrebbe
questo esser coronato dal solo architrave,
çome nello interiore del tempio Ipetro vs
cino a Pesto (1); ovveramente da una sem-
plice fascia, come praticato si vede con
grandissima convenienza in alcuni moder-
ni palazzi de’ più lodati maestri (2) .

Dal

(1) Vedi la nota 5. facc. 102. al cap. 1.
del lìb. III. di Vitruvio tradotto dal marche-
se Galiani,

(2) Di tal maniera sono fabbricati tra gli

altri
loading ...