Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 43
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0051
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0051
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPRA l’ArCHITETTURA . Zj.3

Ad altre cose più particoiari e minute ,
seguendo queste medesime tracce , si può
ancora discendere . A fine cli vie meelio

O

ripararsi dalle ingiurie del cielo , misero
gli uomini sopra le porte e le iinestre del-
le loro abitazioni due pezzuoli d’ asse ; e
gli misero in piovere , perehè le acque do-
vessero di qua e di là trovarvi la cadu-
ta (1) , E furono questi il modello dei fa-
stigj , cbe fannosi alle porte alie Hnestre
alle nicchie , acuminati per ìo più ed an-
che tondi . e che talvolta per ragione del-
la varietà si tramezzano insieme . Gosi gli
uni come gli altri liberano dalle acque la.
porta o la hnestra, e sono di molta utili-
tà. Di niuna utilità al contrario è il por-
re un frontespizio acuto dentro ad un ton-
do , come fu il primo a praticare Miche-
lagnolo . Sono poi contro alla ragione na·
turale , clice il Palladio (2), quelli che fan-

nosi

(1) Neila torre dell’Arciyescovo di Bologna
si veggono due pezzi di pietra posti cosi roz-
zamente a cjuel moclo medesimo sopra un’ar-
me clel carclinale Paleotto, per difenderla daE
le acque .

(2) Lib. L cap. 20.
loading ...