Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 74
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0082
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0082
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
74 S A G G I O

parti sono più distinte e raeglio intese, clie
in qualunque altra ; ed è opera di Ercolè
Lelli, il quale , più di ogni altro maestro
per avventura , ha toccato il fondo in tale
studio . Insieme con questa vanno anche
attorno del medesirao valentuomo alcune
parti del corpo umano ad uso dei pittori
colorite , e rappresentanti il naturale , qua-
le , detratti gF integumenti , apparisce alla
vista . Cosicchè, per la difserenza del co-
lore egualmente che della forma , a distin-
guere si vengono a maraviglia le parti ten-
dinose , e le carnose , il ventre, e le estre-
mità dei muscoli ; per la varia direzione
delle hbre, si viene in gran parte a com-
prendere la operazione e il gioco di essi
muscoli ; ed è cosa di grandissima utilità,
e da non si poter lodare abbastanza. Se
non che forse di maggiore utilità anche
esser potrebbe, che gli stessi muscoli fos-
sero messi a varie tinte ; e quelli massima-
mente , che il giovane potesse di leggieri
confondere con altri. II mastoideo, a ca-
gion d’ esempio , il deUoide , il sartorio, la
fascia lata , i gastrocnemj sono assai be-
ne disfiniti all’ occhio ·, ma non è lo stesso

di
loading ...