Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 101
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0109
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0109
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SoPRA LA PlTTURA. 10t

Cetto cougiunto Γ esempio ; si vecle dove
i gran maestri hanno creduto doversi con
felice ardire allontanare dalle regole , e
modificarle seconclo i divérsi caratteri, che
aveano da rappresentare . Nella Niobe, che
al pari di Giunone ha da spirare maestà ,
sono alterate alcune parti ; le quali si veg-
gono più dilicate e minute nella Yenere >
esempio clella femminile leggiadria . Le gam-
be , e le cosce deli’ Apollo di Belvedere ,
alquanto più lunghe che non vorrebbe la
giusta proporzione , contribuiscono non po-
co a dargli quella sveltezza ed agilità , che
stanno cosi/bene con la movenza di quel
Dio ; siccome Ia straordinaria gxossezza del
collo aggiugne forza alBErcole Farnese , e
gli dà non so che di taurino .

Ne’

acl illirls sitnilitudinem artem et manum cii~
rigebat .

Cic. Orator. , art. 2,

Ex œre vero prœter Amazonem supra dictam
isecit Phidias ) Minervam tam eximice pul-
shritudinis , ut formce cognomen acceperit .

C. Plin. Nat. Hist, lib. XXXIV, cap. 8,-
G §
loading ...