Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 107
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0115
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0115
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SoPRA LA PlTTURA. xOy'

la Venere , e simili ; come dicono fosse
riuscito di sare a Pietro Testa . Con taii
conserve in mente , con tali paragoni dei-
la beliezza, potrà forse un giorno fare da
sè senza esempio , formare un retto giudi-
zio di quelli naturali che gli verranno ve-
duti, e come si conviene valersene .

Male avvisano coloro, che mandano i
giovanetti di buon’ ora a disegnare il nudo
all’ accademia, quando non hanno anco-
ra assaggiato le belle proporzioni, e nella
scienza della simmetria non han fatto il
vero fondamento . Assai più conforme alla
ragione , e più prohttevole sarebbe non
mettersi a disegnare il nudo all’accademia,
se non tardi ; cioè dopo che ben studiato
l’antico, altri potrà ajutar le cose che ri-
trae dal vivo : e avendo appreso a discer-
nere dove il naturale, o per braccia trop·
po scarme, o per torso troppo greve, o
per altro che sia , va fuori della giusta
proporzione, saprà correggerlo nel ricopiar-
lo , e ridurlo ne’ convenienti termini * La
pittura è in questa parte , come Ia medi-
cina , l’arte di levare e di aggiugnere .

Egli non è da dissimulare , che.seguem

do
loading ...