Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 127
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0135
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0135
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SoPXA LA PiTTURA . JZy

che abbiano ad essere ricoperte ctel tutto,
o almeno in gran parte dalle vestimenta ,
L’ andamento dei panni dee nascere dal
rilievo che è sotto . A guisa delle acque
che correndo sopra i greti, disse non so
chi, mostrano con le loro onde come sta
la forma di sotto del greto ; cosi le piega-
ture dei panni hannò da mostrare la posi-
tura e la forma delle membra , che rico-
prono (i). Quei vani aggiramenti e rag-
gruppamenti di pieghe , di che si veggono
talvolta empirsi da taluni le intere hgure,
fanno apparire il panno come disabitato s
e non d'altro pieno che di vesciche e di
venti, quale è la fantasia del pittore, che
le ha immaginate, Che se ne’ vestimenti si
vuol fuggire la miseria, onde tal maestro
fa gran caro di panni alle sue figure ; è
anohe da fuggirsi quel soverchio lusso, che
a. un suo rivale imputava l’Albani, chia-

man-

C1 ) Qui ne s y colle point, mciis en suive
la grace ,

Et sans la serrer trop la caresse ei
V emhrasse .

Moliere Gloire du Dôme de Yal de Grace,
loading ...