Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 131
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0139
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0139
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPRA LA PlTTURA . l3l

bel garbo , e Γ adornano . I drappi d’ orO
di seta di lana, per la qualità de’ lustri
del chiaro e dell’ oscuro , per la forma sin-
golarmente e per 1’ andamento delle pie-
ghe , talmente ne’ loro dipinti l’uno dall’
altro si distinguono , che meglio non si
ravvisaiio ne’volti delle lor hgure il sesso
e Γ età i Un gran maestro altresi per le
pieghe è Alberto Durero ; e lo studiò Gui-
do medesimo . Più di un disegno a pen-
na si può ancora vedere di questo valent-
iiOmo j ne’quali egii ha copiato le figure
intere di Alberto , ritenuto Γ andamento
iiniversale del panno , ma ridotto poi alla
sua mâniera meno trito e tagliente, piu
disinvolto e grazioso (1). E si può dire ,
ch’ egli si servisse di Alberto , corne della
più parte degli autori del trecento dovriano
servirsi i giüdiziosi nostri scrittori di oggidi.

DEL-

(1) Uno bellissimo ne possiede il sig. Erco-·
ie Lelli in Bologna ricavato dalla picciola Pas-
sione intagliata in legno ; e Marcaiitonio Bu-
rini possedeva altre volte un libretto , dove
Vedeasi da una ventina di Madonne di Âlbëir™
to Durero copiâte da Guido .

s 2
loading ...