Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 140
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0148
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0148
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ì4° Saggio

esempio ; il quale ben lungi che tagîi la
quistione, ne impianta una noyella (1)?
Secondo il sentimento de’ savj, avriano
fatto più gran senno quei rodiani maestri
a cercare un soggetto , in cui, senza of-
fendere il verisimile e il decoro, avessero
potuto far mostra della loro scienza nel
nudo . Che al certo autorità niuna, niuno
esempio ci potrà mai indurre a far contro
a quello che ci conviene, contro a quel-

10 che vuole la ragion delle cose : se già
non intendessimo dipingere , come era so-
lito fare il Carpioni,

sogni cV infermi , e fole di romanzi ;

E il pittore , per meglio appunto ottenere

11 fme dell’ arte sua, che è lo inganno ,
dee tenersi lontano dal mescolare il mo-
derno con Γ antico , il nostxale col fore-
stiero ; dal mettere insieme cose che ripu-
gnano tra loro , e non jDossorio altrimenti
acquistarsi fede. Allora solamente altri cre-
derà di trovarsi come presente al sogget-

to ,

(ì) iYz/ agit exempluni , litem quod lite
resolvit .

Horat. lib. II. sat. 5.
loading ...