Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 141
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0149
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0149
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPRA LA PlTTÜRA , l/±l

to , quando le cose tutte ch’ entrano nella
composizione di esso , si trovino d’accordo
tra loro ; quando non venga dalla scena del
quadro contraddetta in niun punto Γ azio-
ne . Le circostanze , o sia gli accessorj ,
che porranno sotto gii occhi la trovata di
Mosè dentro alle acque del Nilo , non sâ-
ranno già le rive di un canale con dei iila-
ri di pioppi, con dei casamenti all’ italia-
na ; nia bensi le sponde di un gran hume
ombrate di gruppi di palme, una sfinge o
un dio Anubi che si vegga nel paese , una
qualche pirarnide che spunti qua e là nel-
lo indietro (1) : e generalmente parlando ,
prirna di por mano sulla tela o sulla car-
ta, il pittore ha da trasferirsi con la fan-
tasia in Egitto , a Tebe , a Pionra ; e im-

rnagi-

(1) Neocles .... ingeniasfus et solers in
arte . Siquidem cum prcelium navale NEgyptio-
rum et Persarum pinxisset, quocl in Nilo ,
cujus ac/ua est mari similis , factum volebat in~
telligi, argumento cleclaravit, quocl arte non
poterat : asellum enim in litore bibentem pin-~
xit, et crocodilum insicliantem ei.

C. Plin. Nat. Hist. lib. XXXY. cap. u.
loading ...