Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 145
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0153
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0153
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SoPRA LA PlTTURA . 1/\B'

jrilesimo al contrario pareva espressam ente

fatto per lusingare i sensi ne’seguaci suoi r
esaltar le passioni allumar la fantasia ; e
accomunando colla nostra natura gli clei f
facendogli soggetti alle medesime passioni
che noi, dava spiriti alP uomo di potere
aggiugnere a coloro, che ad esso lui di

gran lunga superiori , pure ad esso lui in

qualche modo si rassomigliavano . Sensibi-
li, e quasi visibili erano da per tutto le-
loro deità . II mare era popolato di Trito-
ni e di Nereidi, di Najadi i fiumi, di
Oreadi Ie montagne ; e nelle selve abitava
una na*zione di Silvani e di Ninfe, che
cercava quiyi a’furtivi loro amori un asi“
lo . Dalle maggiori divinità derivavano k,
crigine i più vasti imperj, le più nobili
famiglie, i più celebri eroi » Nelle cose·

tutte

jy omemens égayés ne sont point su-
sceptibles :

LiEvangile à V esprit 71 osfre de tous'
côtés ,

Qiie pénitence à faire , et tourments
mérités .

Despreaux Art. Poet. Chant III.

K

To: III.
loading ...