Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 151
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0159
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0159
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPRA LA PlTTURA . ΐ5ί

riscono di non lieve importanza : ed è que-
sto ; che il poeta rappresentando la sua sa-
vola racconta quello che è avvenuto innan-
zi , prepara quello che è per avvenire di-
poi7 trapassa per tutti i gradi dell’azione,
e si irale, ad operar nelPuditore i più gran*
di effetti, clella successione del tempo 5 e
il pittore air incontro privo di tanti ajuti
trovasi confinato nel rappresentar la sua
favola acl un momento solo dell’azione. Se
non che , cjrual momento non è cotesto ?
momento , in cui può reeare dinanzi all’
occhio delio spettatore mille obhietti in
una yolta, momento ricco delle più belle
circostanze , che accompagnano l’azione ;
momento equivaìente al successiyo ìavoro
del poeta . Fanno di ciò pienissima fede
le opere de’più gran maestri, che può cias-
cuno aver vedute ; il sacrifizio tra le altre
ofserto dal popolo di Listri a s. Paolo ,
opera di Raffaello, di cui niuna lingua in

tal

'ποίνσιν σιούΐτωσχν προσαγορίυων . rrpv ot πβίή&ιν ,
ζωγραφιχν Κν.\5σχν .

Plut. Bello ne αη pace clariores fuerint sîthe-

menses .
loading ...