Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 156
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0164
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0164
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
iaS S A G G I O

marla, il luogo e il tempo in ch’ ella av«
venne . Concepitala nell’ animo , quale vie-
ne descritta, egli ha poi in certo modo da
ricrearla , seguendo la strada indicata poc-’
anzi, immaginando nel vero ciò che può
accadere di più mirabile > e rivestendo i 1
soggetto di quelle circostanze e di quella
azioni accessorie , che lo rendano più evi-

dente

Navita sed tristis nunc hos , nunc ac»
cipit illos ;

Ast alios longe summotos arcet arena.etc.

Cernit ibi mcestos , et mortis Jionore
carentes

Leucaspiin , et lycice ductoreni classis
Orontem, etc.

Ecce gubernator se se PalÌ7iurus age-
bat : etc.

Nunc me fluctus habet, versantque irt
litore venti ; etc.

Da dextram misero , et tecmn uie tol~
le per undas ,

Sedibus ut salteni placidis in mortei
quiescàm .

Virg. AEneid. Ìib. VI.

Tal disegno è posseduto dallo scrittOre del
presente Saggio .
loading ...