Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 239
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0247
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0247
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SoPRA LA PlTTURA -

a5g

DELLE RECREAZIONÎ
DEL PITTORE.

In mezzo a cosi importanti stuclj dovrà an-*
che talvolta recrearsi il pittore con questa
piacevol cosa o con quella, onde Γ anirno
riposato torni dipoi più vivido e voglioso
alla fatica. Raccontasi come nelle ore di
recreazione erano soliti i Caracci disegnar
caricature , e proporre Γ uno all’ altro degl'
indovinelli pittoreschi ? schizzando varj ghi-
ribizzi ,· che sotto â pochi segni nascondea-
no molto infendimento, alcuni de’qiiali ha
creduto degni dx trainandare nella sua Fel~
sina in istampa il Malvasia . Yi fu tal mae-
stro, che compita sua giornata, facevasi
sull’ imbrunir del cielo a guardar le mac-
chie di una volta o di un muro ; e gitta-
va dipoi sulla carta quelle hgure, e quei
gruppi ,· che vi scorgeva per entro la sua
fantasia : cosa suggerita dal Yinci, come
atta a destar l’ingegno a nuove invenzioni
Ma tra tutti gli scherzi pittoreschi, Tuti-
lissimo di tutti pare che sia Γ esercizio dei

cm-
loading ...