Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 273
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0281
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0281
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Dï Francia che e’ in Ro?aa . 27S

un inglese, classica terra (1). Per non far
parola delle statne cle’ moderni scultori y
ma di quelle solamente , che per la varia
simmetria delle forme furono a questi ; e
debbono essere a tutti ? la norrna ed il re-
golo ; quante non ne racchiude singolar-
mente nel suo cerchio la magniiica Roma ?
Laddove in Francia , benchè di assai belle
se ne veggano , come il Cincinnato , e al-
cune altre , si puô nondimeno risolutamen*
te affermare , che della prima classe , ov-
veramente precettive , come le vengon det-
te , non ce ne abbia niuna : dico da stare
a fronte dell’ApoIlo dell’Antinoo del Lao-
coonte dell’Ercoie del Gladiatore del Fau-
no delia Venere e somiglianti che nobi-
litano il Belvedere il palazzo Farnese la
villa Pinciana, la galleria di Fiorenza : e
nella sola galleria Giustiniana ci ha forse
un più gran numero di antiche statue ,
che non ne possiede tutto il regno di Fran-
cia . Di quadri dei migliori nostri maestri,

dove

(1) Poeticîi fields encompass me aroinid ,
Ληά stiilIseem to treadon Classicground.
hddisson's Letter srGm Italy to Lord Halifax λ

Τθ2 III, S
loading ...