Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 284
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0292
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0292
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ώ84 SacGIO SdPRA l’ÂcCADEMIA

della vita sobria ; nè di quello del T. cli
Giulio Piomano , dove la magnificenza cam-
mina del pai'i colla eleganza, non va attor-
no stampa veruna (1); deli’interiore neppu-
re del duomo di Mantova delfistesso mae-
stro, nè del tempio di santo Andrea ,, o del
bellissimo campanile quattrizonio cli santa
Barbara, che pur sono nella meclesima cit-
tà, questo condotto da Giambattisla Berta-
ni (2), e quello da Leonbattista Alberti,

il

pur fuoi' della terra , vadi a Luvigiano , do-
ve cbntemplerà uno albergo degno d' essere
abitato da un Pontefice , e cla ujl hnperada-
re, Jioti che da ogni altro Prelato o SigJiors
ordinato dal sapere di V. S. ec.

Lettera di Francesco Manolini al Maganimo
Aluigi Cornaro prefissa al lib. 4· del Serlio,
ed. di Venezia appresso Gio. Batista e Marchiò
Sessa fratelli i562.

(i> II signore marchese Poleni rni disse un
tratto, che di tale edifizio egli credeva vi fos-
se una stampa . À me, per qua^rto io ne ab-
bia fatto ricerca , non è mai sortito il vederla .

(2) Questo Architetto fu consultato insieme
coi Yasari, col Yignola , e col Palladio nella
controversia, ch’ebbe Martino Bassi con Pélle-
grino Tibaldi .
loading ...