Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 323
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0331
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0331
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPIÌA l’ Opera in Musica . 3^3

re dai palagi e dalle corti per mostrarsi al
pnbblico ne’teatri da p'rezzo , dove la bel-
lezza e novità della cosa facea correre in
frotta la gente . Ma cpiivi la non si potè
mantenere, come è ben naturale a pèns'a-
re, col tanto apparato e splendore, che
tratti avea dall’ origin sua. A ciò contri-
buirono ancora moltissimo le paghe, che
'convenne dare a’ musici, le quali di pic-
ciole che erano da prima, a segno che
una cantatricé fu sopranominata la Cento-
'venti per aver avuto altrettanti scudi un
caimovale , montarono ben presto a prezzi
strabocchevoli. Fu adunque forza, non po-
tendo gl’ impresarj reggere a tante spese
pigiiare nuovi provvedimenti e partiti, ori;
de da una banda si venisse a risparmiare
quanto profondere doveasi dall’altra. La-
sciati da canto gli argomenti favolosi, che
tutto abbracciando , per cosi clire , Γ univei’-
so sono di lor natura sommairiente clispen-
diosi, si rivolsero ben tosto a soggetti sto-
rici ,· che dentro a’ più ristretti termini si
rimangano circoscritti ; e questi e non al-
tri furono posti sulìe scene. Di manierà-
ehe rOpera, discendendo coine di cielo iri

X a

ter-
loading ...