Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 339
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0347
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0347
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPRA l’ OpERA IS MüSICA. 0$9

da simile nsanza ; che noa ci saria aliora
tanta la gran varietà e disproporzione tra
Γ andamento del recitativo e Γ andamento
delle arie, e vérrebbe a risultarne un mag-
gior accordo tra le disferenti parti dell’Ope-
ra. E già non pochi debbono essere stati
più di una volta ofsesi a quel subito passag-
gio, che si suol fare da un recitativo liscio,
ed andante ad una ornatissima ariettta la-
vorata con tutti i rasfinamenti dell’arte.
Non è egli la medesima cosa, che se altri
in passeggiando venisse tutto a un tratto a
spiccar salti e cavriole ?

Bene è vero che, a meglio ottenere tra
le varie parti dell’Op'esa un più dolce ac-
cordo, savio ]3artito anche sarebbe quello
di lavorar meno, e di meno instrumenta-
re, che far non si suole, le arie medesi-
me .· Furono esse in ogni tempo ia parte
deir Opera > che’ più delle altre risàltò : e
secondo che la musica da teatro si è venu-
ta rafhnando, hanno ricevuto via via lu-
meggiamenti sernpre rnaggiori. Di somma
semplicità, rispetto a quello che sono at
dì d’oggi, sipuò afsermare che fossero da
principio ; tantochè e per la melodia, e pei

¥ 2 gli
loading ...