Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 353
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0361
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0361
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SOPRA l’ OpERA IN MuSICA.

35S

DELLA MANIERA DEL CANTARE y
E DEL RECITARE.

La buona composizion mnsica per altro , ayu-
£osi riguardo alFefsetto che dee produrre,
ïion è il tutto ; questo dipende in gran par-
te anche dalmodo, con che ella viene ese-
guita da’ cantori. E potrebbe assai facilmen-
te intervenire che un buon compositore
fosse un buon capitano alla testa di un cat-
sivo esercito: con la difserenza, che il ca-
pitano buono può far buoni i soldati; ma
il maestro di musica non può lusingarsi di
tanto co’suoi virtuosi, A’più di loro non
è mai caduto in pensiero quanto sarebbe
prima di ogni altra cosa necessario, che
imparassero a ben pronunziare la propria
lingua, a bene articolarej, e farsi intende-
re; e a non iscambiare, come è lor vez-
zoun vocabolo con Faltro. Niente yi ha
di più sconcio di quella lor comune prati-
ca di mangiarsi le finali, e nel tenero lor
palato dimezzar le parole: tanto che, se
uno non ha dinanzi gli occhi il libretto dell’
Ojiera, non riceve per gli orecchj impres-
To: III, Z sione
loading ...