Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 3) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-3]

Seite: 397
DOI Seite: 10.11588/diglit.28022#0405
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd3/0405
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
SÜPRA L’OPEPtA IN MüSICA. O97
Fonnagliari di Bologna, che fu dal Sighiz-
zi ordinato in tal forma.

Disposti nel miglior modo i palchettî ?
hannosi da scliivare ; per il miglior efsetto
clelle voci 7 cjuelli ornamenti , che troppo
rilevano, ecl hanno del centinato e del si-
nuoso : rompe cjuivi la voce , ne è irrego-
îarmente ribattuta , si clisperde . Vuolsi-an-
cora claH’interno clel teatro sbandire quella
maniera di ornati, tanto alla mocla in Ita-
iia, che rappresentano ordini di architet-
tura ; pedanteria , che abbiamo redata dal
secolo del cinquecento, in cui nè scriva-
nia facevasi nè armadio, senza porre in
opera tutti gli ordini del coliseo . JNron è
questo il Iuogo pe-r una cosi fatta clecora-
zione . I pilastri e le colonne adattate ai
palchetti, alle quali perè pochissimi piedi,
si puè dare di altezza, rieseono meschine,
tornano, a dir cosx, pigmee, cli quel gran-
clioso troppo perdendo e di cjuella dignità,
che ioro si conviene : e il sopraornato,
quand’anche si facessero le cornici archi-
travate , è troppo più alto che non eom-
porta la grossezza del sernplice palco , che
ha cla dividere l’un ordine cli palchetti e

l’ah
loading ...