Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 4) — Venezia, 1791 [Cicognara Nr. 3-4]

Seite: 94
DOI Seite: 10.11588/diglit.28023#0102
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1791bd4/0102
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
94 S A G G ï O

JVhere-eer you find the cooling western
breeze ?

In the next line it whispers thro’the trees,
Is crystal streams ,’ich pleasing murrrmr
creepj

The readers threatn d ( not in vain ) with
sleep (i).

Di tali parole affini, che nota il Pope neh
la sua lingua, e colle quali i poeti inglesi
si rendono nel rimare stucchevoii, non ne
è carestia nelle altre lingue. Tra i France-
■si, se il verso è terminato con la parola
ame, ci è da scommettere, che il susse-
guente sarà suggellato con f ame i e tra noi,
se alla fine del verso si trova amore, aspet-
tati pure, che nel terzo ti ferisca il cuore,
o un qualche aspro ti dia hero dolore. La
rima in tal caso è legittima, dice graziosa-
mente Fontenelle, ma ella è quasi un ma-
trimonio ; e le parole sono annojate es-
se medesime di doversi far sempre compa-
gnia(a)c Incontra alcuna yolta, èvero, che

la

(1) Essay on Criticism .

(2) Discours lû dans l’assemhlée puhlique de
I’academie frariçoise dn 2Ô» aoust 1749«
loading ...